page loader

Blog

IL SEMINARIO “essere Imprenditore…” tenuto A VILLA ABBONDANZI

|
Condividi:

NELLA SPLENDIDA CORNICE DI VILLA ABBONDANZI A FAENZA, SABATO 17 MARZO.

Per il prossimo seminario,  in Aprile: l’uomo pensa, la donna sente… come equilibrarsi?

Nel Seminario che ho tenuto a Villa Abbondanzi a Faenza, sabato 17 Marzo ne è uscita una giornata splendida e voglio ringraziare chi ha partecipato.
Uno degli argomenti affrontati: “La persona è fatta di energia anzi, è un concentrato di energia”. Per gestire le emozioni nostre ed altrui, dobbiamo apprendere una conoscenza profonda delle dinamiche energetiche che fluiscono dentro di noi.

Es: uno degli argomenti che affronteremo nel nuovo seminario: “UOMO – DONNA pregi e pregi o simulazioni”?

La donna sa che se si mette a piangere, l’avrà vinta in qualunque discussione…..  e l’uomo? Quando è reale e quando è falso?

Un uomo dalla logica pura non ha una fede, né pregiudizi, né alcuna priorità a priori. Si limita ad indagare, senza giudizi o conclusioni. Sarà la ricerca a decidere le conclusioni. Se hai anche un solo desiderio nascosto di dimostrare qualcosa, lo dimostrerai; ma in questo modo avrai distrutto l’oggettività. Non si tratta più di ragione ma di razionalizzazione.

E lo stesso avviene con le emozioni. L’emozione è purezza, il sentimentalismo è subdolo; è un trucco che hai appreso. La donna sa che se si mette a piangere, l’avrà vinta in qualunque discussione.

E a volte le lacrime non arrivano perché non è facile obbligarsi a piangere; ma lei ci prova, finge recita: quelle lacrime sono false. Anche se scendono dai suoi occhi sono false, perché non scaturiscono da una situazione reale, sono forzate.

Il sentimentalismo è emotività forzata, procurata con l’astuzia. La razionalità è una cosa, la razionalizzazione è una manipolazione della razionalità, proprio come il sentimentalismo è una manipolazione dell’emotività. Se sei razionale, veramente razionale, sarai uno scienziato; se sei davvero emotiva, sarai una poetessa. Queste sono cose bellissime, tutta via un dialogo reale sarà difficile. Con la razionalizzazione e il sentimentalismo sarà impossibile, con la razionalità e l’emotività sarà un po più facile: ancora ci saranno difficoltà, ma ci saranno anche la compassione e uno sforzo di comprendersi a vicenda. L’uomo razionale cercherà di capire il punto di vista della donna in una prospettiva razionale e la donna cercherà di capire il punto di vista dell’uomo emotivamente, ma ci sarà compassione.

Comprendere queste dinamiche diventa fondamentale non solo nei rapporti familiari ma anche nelle aziende dove le squadre sono miste, fatte di uomini e donne.

Nel prossimo incontro (data da definire, forse 21 Aprile) parleremo di gestione dei meccanismi mentali e il corso successivo, a Maggio… raggruppiamo tutte le nostre conoscenze e creeremo la strategia per raggiungere gli obiettivi.